Alberto de Simoni Giustino Renato Orsini
(Morbegno, 17 giugno 1883 - Milano, 3 gennaio 1964)
Stemma Paravicini


Data: 02/11/1622

Tipologia atto: Instrumentum venditionis

Luogo: Bormio

Notaio rogante: Fogliani (de Folianis), di Bormio, S. N.: Baldassarre fu D. Pietro Paolo.

Pronotai: -

Regesto: 1622 novembre 2, Bormio.

Instrumentum venditionis.

Il Mr. Antonio d. Fornerolus figlio del Mr. Cristoforo pistoris di Bormio e Bormo fu Bonetto de Casiis di Piatta di Bormio agenti a nome di Ercole fu Bernardino olim D. Romerio ferarii di Bormio giusta rogito di Leoprando Sermondo cancelliere del Comune, *** 162*, presente e consenziente Giovanni fu Giacomo Vaxinoli del Marno di Ostiglio marito di Bernarda Joannis Bernardi vendono a ser Bartolomeo fu ser Franceschino Marni giÓ custode della chiesa parrocchiale di Bormio un fitto perpetuo di L. 6 s. 5 che si prestava a S. Michele da Giovannino fu Vitale Balsarini di Piatta e ora dagli eredi di Giovanni Mastelle di Piazza in quanto possessori dei beni obbligati a rogito del fu D. Simone Frachalossio del 23.I.1591 al prezzo di L. 100 cadenti come segue: L. 47 s. 9 di debito del fu Martino olim Gio. Giacomo Foliani zio materno di [ ] Cristoforo Regatii, L. 20 s. 7 d. 6 per altro debito, L. 11 s. 18 per altro debito del fu Martino e del fu ser Franceschino, L. 20 per debito del fu Bernardo e del fu ser Francaschino.

Atto [ ] plateis.

Testi:
D. Bartolomeo fu D. Gio Paolo Quadrii,
ser Cristoforo fu ser Giovanni Illini,
ser Franchino fu Angelo Calderarii, tutti di Bormio.

S. N.
Baldassarre fu D. Pietro Paolo Fogliani di Bormio.