Alberto de Simoni Giustino Renato Orsini
(Morbegno, 17 giugno 1883 - Milano, 3 gennaio 1964)
Stemma Paravicini


Data: 07/04/1614

Tipologia atto: Instrumentum venditionis et locationis

Luogo: Bormio

Notaio rogante: Fogliani (de Folianis), di Bormio, S. N.: Abramo fu ser Baldassarre.

Pronotai: -

Regesto: 1614 aprile 7, Bormio.

Instrumentum venditionis et locationis.

Antonio fu Bartolomeo (Bertholomeus) Plantani ed il Mr. Zennus fu Simone Plantani, ambo di Bormio, tutori di Nicoḷ fu Mr. Andrea Tallaresii giusta il rogito di ser Ludovico Casolari cancelliere nel 1610 ed a rogito di Leoprando Sermondi cancelliere, 6.VII.1611, vendono a ser Gio. Giacomo fu Antonio Plantani di Bormio un prato di 60 pertiche sito in Bormio u. d. nelli Ronchi, confinante con: a) ser Filippo Nesinae, b) D. Caterina de Albertis, c) eredi di Maddalena Tallaresiae, d) eredi di D. Stefano Sermondi, prato che il fu Andrea Tallaresii ebbe da D. Giovanni Presta de Zenonibus.
Prezzo L. 135 e s. 15 pagati come segue: L. 97 s. 10 per una vacca ed una capra col suo capretto dati in uso a Nicoḷ; L. 19 s. 10 in contanti; L. 10 in contanti dati al detto Zennus per Nicoḷ; il resto in altre cose.
Il compratore ne investe a locazione il venditore al fitto da prestarsi a S. Michele di L. 9 ½ ; con grazia.

Atto in casa del compratore.

Testi:
Gottardo fu Gervasio d. della Segala,
Pietro Tonii Tonioli, ambo di Furva,
Domenico fu Agostino Lorenzini di S. Maria Maddalena.

S. N.
Abramo fu ser Baldassarre Fogliani di Bormio.