Alberto de Simoni Giustino Renato Orsini
(Morbegno, 17 giugno 1883 - Milano, 3 gennaio 1964)
Stemma Paravicini


Data: 15/02/1614

Tipologia atto: Instrumentum acquistus

Luogo: Bormio

Notaio rogante: Grosini (Grusini, del Gruxino), di Bormio, S. N.: Romerio fu D. Gervasio, utraque auctoritate notarius publicus Burmii.

Pronotai: -

Regesto: 1614 febbraio 15, Bormio.

Instrumentum acquistus.

Martino di Zane olim Giacomo de Proffa di Morignone, comune di Bormio, vende a D. Caterina di ser Carlo Murchii vedova di ser Giovannino Nesine come attrice testamentaria dei propri figli e coll'intervento del proprio padre e del fratello Bernardino un fitto perpetuo di L. 19 Ż su un capitale di L. 300 che si presta da ser Leone de Barachis fu ser Antonio del Pino di Morignone come al rogito del fu ser Gio. Battista Romani di Bormio del 25.IV.1607; il venditore lo compr˛ a sua volta dalla moglie Domenica fu Pietro olim Franceschino de Tirindre con rogito di ser Abramo Fogliani di Bormio del 10.XII.1612.
Prezzo L. 300 in contanti.

Atto nella stŘa della casa del notaio.

Testi:
ser Ruggero figlio legittimato del fu D. Gio. Antonio Pyro,
Mr. Gio. Pietro Coltur molinarius,
Vasino fu Cristoforo Marioli Jacomelli de Subripa.

S. N.
Romerio fu D. Gervasio Grosini di Bormio utraque auctoritate notarius publicus Burmii.