Alberto de Simoni Giustino Renato Orsini
(Morbegno, 17 giugno 1883 - Milano, 3 gennaio 1964)
Stemma Paravicini


Data: 22/02/1610

Tipologia atto: Instrumentum venditionis locationis et gratiae

Luogo: Morignone

Notaio rogante: Romani (de Romanis), di Bormio, S. N.: Giovanni Battista fu Mr. Gottardo Tirognini.

Pronotai: -

Regesto: 1610 febbraio 22, Morignone.

Instrumentum venditionis locationis et gratiae.

Tonio fu Domenico Mezedollo de Tayola, vallata di Cepina, vende a ser Giovannino fu Stefano de Nesina di Morignone un prato di pertiche 47 sito ad Tayolam, confinante con: a) via dei vicini, b) parte eredi di Giovanni Augustini e parte eredi di Giacomo Mezedol, c) Francesco fu Petrotus de Teyola, d) Petrotus Bertoline, al prezzo di L. 100. Ser Giovannino investe in enfiteusi Tonio al fitto a S. Michele di L. 6 da consegnarsi a casa del locatore a Bormio, salvo spese di consegna; con grazia pagando le spese notarili, gli arretrati ed i ratei di interessi.

Atto nella stŘa della casa del compratore a Morignone.

Testi:
Giacomo fu Tommaso Fazini,
Giacomo fu Agostino olim Nicol˛ Abrami de Tirindreto,
Gio. Giacomo fu Abramo Petri di Morignone, tutti di Bormio.

S. N.
Gio. Battista fu Mr. Gottardo Tirognini Romani di Bormio.